Sitilo > Società > Introduzione

ART. 1

La "Societ¦ Italiana di Terapie Integrate Locoregionali in Oncologia" ha lo scopo di riunire oncologi di estrazione medica, chirurgica, radiologica e immunologica, la cui attivit¦ consiste nello studio e nella applicazione di terapie integrate locoregionali.

La promozione di questa Societ¦ nasce da una precisa esigenza di multidisciplinariet¦, quale momento di riunione di differenti culture oncologiche che necessariamente debbono convergere al fine di integrare le proprie intrinseche conoscenze, sviluppando sinergie di lavoro in ben definiti gruppi di studio interdisciplinari.

Ulteriore prioritaria finalit¦ di questa Societ¦ Ÿ la identificazione di metodiche speciali, che possono essere riprodotte in strutture periferiche, contribuendo quindi alla formazione professionale oncologica, sia medica che paramedica.

La Societ¦ ha sede in Milano, presso l'Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori - Via G. Venezian, 1

ART. 2

La "Societ¦ Italiana di Terapie Integrate Locoregionali in Oncologia Ÿ costituita da

  1. Soci fondatori
  2. Soci effettivi
  3. Soci corrispondenti stranieri
  4. Soci onorari.

SOCI FONDATORI:

Sono coloro che hanno fondato la Societ¦.

SOCI EFFETTIVI:

Sono, oltre i fondatori, i cittadini italiani cultori di discipline chirurgiche o che dedicano la loro attivit¦ alla Oncologia clinica e, in casi particolari, cultori di oncologia non clinici, che abbiano contribuito in maniera speciale allo sviluppo didattico-scientifico ed assistenziale della Oncologia.

SOCI CORRISPONDENTI:

Possono essere nominati i laureati stranieri che si occupano in maniera preminente e fondamentale di terapie locoregionali in oncologia.

Questi non corrispondono alcuna quota.

SOCI ONORARI:

Personalit¦ italiane o straniere che abbiano contribuito in modo eccezionale al progresso della Oncologia e alla realizzazione dei fini di cui l'art. 1 del presente Statuto possono essere nominati Soci Onorari.

I Soci onorari non corrispondono alcuna quota.

La nomina dei soci effettivi, corrispondenti e onorari viene fatta dal Consiglio Direttivo su proposta di due Soci effettivi; la nomina dovr¦ essere confermata dall'Assemblea.

ART.3

La cessazione da Soci si verificher¦ per i seguenti motivi:

  1. per dimissioni
  2. per morosit¦
  3. per abbandono dell'esercizio dell'Oncologia Clinica come attivit¦ preminente o fondamentale a causa del passaggio ad una attivit¦ generica o diversa;
  4. per fatti o attivit¦ che portano il socio in contrasto con i fini di cui all'art. 1 del presente statuto;
  5. per radiazione pronunciata dai 2/3 dei soci presenti all'assemblea, con voto segreto e dopo aver ascoltato l'interessato.
ART. 4

L'Assemblea Generale Ÿ costituita da tutti i Soci effettivi.

L'assemblea dei Soci Fondatori nomina il Primo Consiglio Direttivo del quale possono far parte anche non fondatori.

ART. 5

La Societ¦ Ò amministrata da un Consiglio Direttivo composto da 15 (quindici) a 21 (ventuno) soci, e precisamente:

  • Un Presidente in carica, un Past-Presidente
  • Tre Vice- Presidenti
  • Sette Consiglieri
  • Una Segreteria Scientifica formata da 3 o 5 Consiglieri
  • Un Tesoriere
  • Un Segretario

Il Consiglio Direttivo dura in carica due anni, ed Ÿ rieleggibile.

Il Presidente della Societ¦ Ÿ il rappresentante della Societ¦ stessa a tutti gli effetti.

Il Presidente della Societ¦ potr¦ delegare, di volta in volta, la rappresentanza ad uno dei Vice-Presidenti o al Past-Presidente.

In caso di assenza o di impedimento del Presidente la rappresentanza della Societ¦ spetter¦ ai Presidenti next, past o onorario, o al Vice Presidente pi· anziano di et¦.

Il Consiglio Direttivo si riunisce, oltre che in occasione di ogni assemblea della Societ¦, su richiesta del Presidente o di quattro membri del Consiglio.

Tutte le cariche sono elettive tranne il Past-Presidente (di diritto il Presidente uscente).

E previsto un Presidente onorario che viene proposto all'Assemblea dal Consiglio Direttivo.

ART. 6

L'Assemblea dei Soci viene convocata dal Consiglio Direttivo almeno una volta all'anno.

Il Consiglio Direttivo Ÿ tenuto tuttavia a convocarla in ogni momento, su domanda di almeno un quarto dei Soci.

Il Consiglio Direttivo deve presentare ogni anno alla Assemblea una relazione sulla attivit¦ della Societ¦ e sulla situazione finanziaria, deve presentare inoltre alla stessa, per l'approvazione, il bilancio consuntivo e quello preventivo. E compito dell'Assemblea deliberare sui problemi posti all'ordine del giorno e di procedere alla elezione delle cariche sociali.

ART. 7

Una volta all'anno verr¦ tenuta una riunione a carattere scientifico nel luogo e nelle modalit¦ che verranno stabilite dal Consiglio Direttivo.

Sedute straordinarie in Italia e all'estero potranno essere tenute o per iniziativa del Consiglio Direttivo o su proposta dei soci, fatta propria dal Consiglio stesso.

ART. 8

Il presente Statuto potr¦ essere modificato su proposta del Consiglio Direttivo o di cinquanta Soci effettivi. In questo caso si dovr¦ procedere alla convocazione di una Assemblea Straordinaria.

Le modifiche statutarie non potranno avvenire se non con l'approvazione della maggioranza dei tre quarti dei Soci effettivi partecipanti all'Assemblea.

ART. 9

ü compito del Consiglio Direttivo stabilire rapporti con altre Societ¦ di Chirurgia o di Oncologia italiane al fine di promuovere il progresso nel settore sul piano didattico del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, dell'aggiornamento periodico del medico generico e degli specialisti.

Il Consiglio Direttivo deve altresË concordare con le altre Societ¦ gli argomenti da dibattere affinchŸ non si verifichino inutili ripetizioni.

ART. 10

La "Societ¦ Italiana di Terapie Integrate locoregionali in Oncologia" su richiesta dei soci potr¦ rappresentare gli iscritti nei rapporti di lavoro con le amministrazioni statali, parastatali e private nella prospettiva di difendere i diritti dei Soci stessi.

 



<<back | top | contacts
introduzione
lettera ai soci  
statuto
organigramma
gli ospedali
albo iscritti
appuntamenti  
guestbook  
news letter  
modulo iscrizione